artisticmoods:

Eduardo Recife
Gio, 31st Lug — 40 note

Gio, 31st Lug — 2.020 note
artesens:

Un autre petit buste en argile, presque terminé.
Olivier B.
Gio, 31st Lug — 13 note
Come vivere? Allora questa domanda ce la dobbiamo porre non soltanto alla fine di un millennio, di un secolo, di un anno, ma tutti i giorni, e tutti i giorni svegliandoci, si dovrebbe dire: oggi che cosa ci aspetta? Allora io considero che si dovrebbero fare le cose bene, perché non c’è maggiore soddisfazione di un lavoro ben fatto. Un lavoro ben fatto, qualsiasi lavoro, fatto dall’uomo che non si prefigge solo il guadagno, ma anche un arricchimento, un lavoro manuale, un lavoro intellettuale che sia, un lavoro ben fatto è quello che appaga l’uomo. Io coltivo l’orto, e qualche volta, quando vedo le aiuole ben tirate con il letame ben sotto, con la terra ben spianata, provo soddisfazione uguale a quella che faccio quando ho finito un buon racconto.
E allora dico anche questo, no: una catasta di legno ben fatta, ben allineata, ben in squadra, che non cade, è bella; un lavoro manuale, quando non è ripetitivo, ricordo ‘Tempi moderni’ di Charlot, è sempre un lavoro che va bene, perché è anche creativo. Un bravo falegname, un bravo artigiano, un bravo scalpellino, un bravo contadino; e oggi dico sempre quando mi incontro con i ragazzi: voi magari aspirate ad avere un impiego in banca, ma ricordatevi che fare il contadino per bene è più intellettuale che non fare il cassiere di banca. Perché un contadino deve sapere di genetica, di meteorologia, di chimica, di astronomia persino. E allora tutti questi lavori che noi consideriamo magari lavori così, magari con un certo disprezzo, sono lavori invece intellettuali.

— Mario Rigoni Stern in Ritratti, un film di Carlo Mazzacurati e Marco Paolini (via fantasticazioni)

Gio, 31st Lug — 25 note
«Noi addestriamo dei giovani a scaricare napalm sulla gente,
ma i loro comandanti non gli permettono
di scrivere “cazzo” sui loro aerei perché è osceno»

— [APOCALYPSE NOW, 1979] (via corallorosso)

Gio, 31st Lug — 61 note
luzfosca:

Robert Doisneau 
La petite Monique, Paris, 1934
Mer, 23rd Lug — 301 note